La fortezza di Cima Ora, o quello che ne rimane perché è più una rovina, risale alla prima guerra mondiale e si trova a 1539 m nel comune di Anfo. La fortezza è costruita nello stesso stile della fortezza di Valledrane, ‘rocchi’. Dalla cima, dove un tempo si trovavano le postazioni dei cannoni, si ha una magnifica vista sulle montagne circostanti.

 

La strada

Devo essere onesta, la strada che sale non merita alcun premio di bellezza. Da Anfo al parcheggio sono circa 10 km di curve e alcune parti sono piuttosto strette. Raccomando davvero di guidare lentamente e di suonare il clacson nelle curve. Ma ne vale davvero la pena. Una volta arrivati in cima, si può parcheggiare l’auto sul lato destro della strada.

Il sentiero

Da qui si procede a piedi e si continua a seguire il ‘forte Cima Ora’. Cioè seguire la strada con la ghiaia/sassi bianchi. Ci sono alcune variazioni, ma non sono proprio segnalate molto bene. Ovviamente, testarda io, che nonostante aver percorso un bellissimo sentiero panoramico, ho sbagliato strada (a causa di un cartello mancante).

Il forte

Quindi, seguite il sentiero di ghiaia bianca e arriverete alla fortezza dopo circa 45 minuti di cammino. Il percorso è facile e non faticoso. È vietato entrare nella fortezza, e anche pericoloso. Quindi sentitevi liberi di guardare dentro ma rimanete fuori e seguite la strada che porta al tetto del forte. Qui si può vedere molto bene dove una volta erano collocati i cannoni.

Strada panoramica

Per la via del ritorno, si può fare lo stesso percorso, o prendere una parte del sentiero panoramico (che ho fatto io all’andata). Tornando indietro dal forte, al terzo tornante, c’è una piccola stradina che scende. Prendila e ad un certo punto vedi il lago d’Idro. Continua a camminare e poi puoi scegliere, o sinistra o destra….. Se vi rimane ancora energia, andate a sinistra e percorrete un bel sentiero di montagna verso nord fino a dove volete e poi si torna indietro. Se siete stanchi o è ora di andare a casa, girate immediatamente a destra. Ad un certo punto vedrete di nuovo il sentiero di ghiaia bianca sulla vostra destra.

 

Come ho detto, il percorso è semplice ma bisogna sempre fare attenzione. La montagna è sempre la montagna, quindi buone scarpe, vestiti adatti e molta acqua!