1. Home
  2. Esperienze
  3. Cima Rest, un magico ambiente verde

Cima Rest, un magico ambiente verde

Leggete la mia esperienza unica su Cima Rest! Il mio fine settimana consisteva in molti chilometri di escursioni, cibo delizioso e un pernottamento in un tipico fienile col tetto di paglia che si trova solo in questa zona.

Ci sono quei luoghi che hanno qualcosa in più. Senti l’energia positiva che ti fa stare bene. Cima Rest è uno di loro. E appena arrivi qui la senti.

Questa volta sono andata in macchina, è a circa 45 minuti da Idro. Ma prenditela con calma, anche un’ora in più, perché spesso ti fermerai lungo la strada per vedere i bellissimi paesini dove il tempo si è fermato. L’anno scorso l’ho fatto in bici, un tour di 65 km. che consiglio vivamente a chi ama andare in bicicletta.

Cima Rest

Il borgo di Cima Rest (1257m) si trova nella parte nord della Val Vestino, in Comune di Magasa, è immerso in meravigliosi prati ed è nota per i caratteristici fienili, tipiche costruzioni in pietra con tetto di paglia molto spiovente. Una volta servivano da casa, fienile e stalla, ora sono alloggi speciali per una vacanza davvero unica!

Si parte

Dopo un caloroso benvenuto e il check-in da parte della signora Fiore,  mi sono messa le scarpe da trekking e ho iniziato ad esplorare la zona. Sei veramente circondato a 360 ° dal verde e dai sentieri escursionistici. Wow, che vista! Puoi scegliere un percorso facile, ma c’è anche un’ampia scelta per gli amanti dei percorsi più intensi.

Monte Baldo

Dopo qualche ora di cammino sono tornata a Borgo Cima Rest. Mi sono bevuta un buon aperitivo sulla terrazza del ristorante che ha una magnifica vista sulla vallata e sullo sfondo si vede perfino il Monte Baldo. C’era ancora la neve!

Marti

La sera sul menu c’erano la pasta alla boscaiola e gnocchi di pane. Accompagnato da un buon bicchiere di vino la mia giornata era completa. Concludendo il mio primo giorno a Cima Rest sono andata a piedi alla mia casetta ‘Marti’ che dista poco dal ristorante. Ce ne sono tre in totale; Tronc, Pief e Marti. I primi due sono per un massimo di 6 persone. Sotto il tetto di paglia c’è un dormitorio con 6 letti. Al piano inferiore si trova la cucina, la zona pranzo e il bagno.

Marti è uguale come metratura ma può ospitare un massimo di 3 persone. Quindi un luogo romantico ideale per le coppie!

Bocca alle Croce

Ho dormito veramente bene, non senti proprio nulla. Niente traffico, niente caos, niente!! Sì, gli uccellini che fischiano al mattino. Dopo una deliziosa colazione con la torta appena sfornata è arrivato il momento di rimettere le scarpe da trekking. Dove ieri avevo fatto una breve passeggiata, oggi c’era un obiettivo; Bocca alle Croce. Da qui si ha una bellissima vista e se il tempo è sereno si vedono il Lago di Garda e Sirmione. Lungo il percorso passi da un osservatorio e incontrerai enormi querce! In tutte le forme e dimensioni. È assolutamente alla moda abbracciarli, così senza vergognarmi ne ho abbracciati alcuni come se fossimo stati amici per anni. La prima parte è molto facile da camminare, a metà strada diventa più ripida ma dopo circa 30 minuti diventa di nuovo piuttosto pianeggiante. Quando sono arrivata al punto panoramico sono stata veramente fortunata, un panorama da mozzafiato fino a Sirmione. Dopo aver mangiato mio panino e aver goduto il panorama e il sole era arrivata il momento del rientro.

Dopo essermi goduto ancora per un po’ ‘la “mia” casetta leggendo un bel libro  in giardino, era ora di tornare a casa, con il malincuore perché mi è piaciuto molto.

Esperienza unica

Se stai cercando una bella esperienza durante la tua vacanza sul Lago d’Idro, prenota una notte (o 2) in una di queste bellissime case. In coppia o con tutta la famiglia! È davvero un’esperienza unica !!!!

Abbina questa avventura con escursione a Cima Rest